Il nuovo emiro di Qatar è Tamin bin Hamad al-Thani

25 giugno 2013

Lo sceicco Hamad bin Khalifa al-Thani ha deciso di abdicare in favore del figlio, Tamin bin Hamad al-Thani.

Il nuovo emiro del Qatar ha tenuto un discorso televisivo di 15 minuti parlando di questioni regionali e nazionali, aggiungendo che seguirà le orme del padre.
Il nuovo emiro è stato educato in Inghilterra e ha due mogli, tre figli e tre figlie.

Hamad era salito al potere nel 1995 e il suo regno è stato un periodo di prosperità per il piccolo Stato del Golfo Persico.

Lo sceicco è riuscito a sfruttare e sviluppare le riserve di gas e nel 2010 la produzione annuale di gas naturale liquefatto in Qatar ha raggiunto le 77 milioni di tonnellate.
Inoltre il Qatar ha smesso di chiedere gli aiuti occidentali, diventando finanziariamente indipendente.

Il Qatar è diventato nodo strategico politico: ospita la più grande base Usa nel Golfo, la Al-Udeid, vicino a Doha, e in questo regno le donne hanno il diritto di voto.
Nel 2008, nella classifica di Forbes, il patrimonio di Hamad è stato valutato 2 miliardi di dollari. Nel 1996, sempre a lui si vede la creazione della prima rete all-news del mondo arabo, al-Jazeera.
Il Qatar ospiterà i Mondiali di calcio del 2022.
Lo sceicco ha ampliato pure gli investimenti familiari all’estero (suoi sono i magazzini di Harrods, ha finanziato pure la costruzione del grattacielo The Shard, di Renzo Piano).

L'anno 2013 sarà ricordato come l'anno delle abdicazioni, in quanto c'è stato l'abdicazione della Regina Beatrice dei Paesi Bassi, annunciato il 28 gennaio e svolto il 30 aprile, e l'abdicazione di papa Benedetto XVI, annunciato l'11 febbraio ed entrato in vigore il 28 di quel mese.

VIDEO